Slide 1

Quali sono gli obiettivi del movimento? Quali sono le inziative che il movimento porterà avanti?

Slide 2

Il movimento civico Casali di Tramontana ti aspetta per condividere insieme una nuova visione per il nostro territorio

Slide 3

Una decina di casali incastonati tra mare e colline. Un prezioso lascito di cultura e storia nell'area più a Nord della Sicilia

Slide 3 - copia

I nostri gruppi di lavoro sono aperi alla partecipazione e alle iniziative di tutti. Scopri di cosa ci stiamo occupando e quali sono le iniziative in corso

loghi inziative casali di tramontana
previous arrow
next arrow

Rilanciamo il nostro territorio, insieme

Una struttura efficace per raggiungere grandi risultati

I Casali di Tramontana

Storia e Cultura incastonate tra mare e colli nel punto più a Nord della Sicilia.

Obiettivi concreti, per far ripartire il nostro territorio

Raggiungiamoli insieme!

Gli obiettivi del nostro movimento

collaborazione

Vogliamo incentivare la collaborazione fra tutti i cittadini residenti nei diversi villaggi e contrade dei Casali di Tramontana, in modo da favorirne l’identificazione in un’unica comunità consapevole e coesa

promozione

Puntiamo alla promozione e realizzazione di iniziative di carattere culturale, formativo, economico e progettuale,per lo sviluppo e il potenziamento del territorio dei Csasli di Tramontana

informazione

Informiamo il territorio sugli avvenimenti più importanti, sulle problematiche diffuse, dando anche informazioni utili, al fine di formare una coscienza civica diffusa e solidale con il resto della comunità

Valorizzazione

Puntiamo alla valorizzazione del nostro patrimonio storico-culturale, ambientale, paesaggistico, enogastronomico, del tessuto economico presente con lo sguardo però già proiettato al futuro

Montemare Comune. Il Comune di Messina vuole rinviare ancora lo svolgimento del Referendum. Il Comitato chiede alla Regione l’immediato intervento del commissario sostitutivo.
Montemare Comune. Il Comune di Messina vuole rinviare ancora lo svolgimento del Referendum. Il Comitato chiede alla Regione l’immediato intervento del commissario sostitutivo.

Si profila l'ennesimo rinvio del Referendum per l'istituzione di un nuovo Comune sul nostro territorio, ma il Comitato Montemare Comune non intende cedere il passo e rilancia chiedendo alla Regione Sicilia l'immediato intervento di un commissario sostitutivo, del resto già previsto anche nelle dichiarazioni formali della stessa.

Il Comune di Messina sostiene che al momento l'operazione referendaria non può essere condotta a termine in quanto, a causa della perdurante emergenza sanitaria (ad oggi fissata fino al 31 dicembre 2021), nulla si può fare e tenta anche di far valere la tesi che sarebbe ancora oggi vigente il Decreto Sindacale n. 40 del 27 ottobre 2020, lo stesso che aveva già bloccato e rinviato la precedente convocazione referendaria prevista per lo scorso 13 dicembre 2020. 

Ma il Comitato Montemare Comune incalza, sottolineando che la Regione ha già deciso e scritto che non lo è più, ed è anche per questo, oltre ai reiterati silenzi in risposta a tutte le sollecitazioni e note di chiarimento inviate al Comune in questo ultimo periodo, che la stessa ha diffidato il Sindaco ad indire ed a portare a compimento il Referendum, entro i termini previsti.

L'Assessorato Regionale Autonomie Locali infatti, con nota prot. n. 25512 del 11 marzo 2021, ha stabilito è comunicato, che "i termini della consultazione elettorale di cui al D.A. 219/18 (il Referendum Montemare) dovranno essere uniformati a quelli previsti dal D.L. 5 marzo 2021 N. 25", e dunque, lo svolgimento del Referendum si sarebbe dovuto tenere in concomitanza con le elezioni amministrative in Sicilia.

Adesso, dunque, la decisione finale e l'intervento formale e concreto spetta alla Regione Sicilia, che dovrebbe, cosi come stabilito e dichiarato nelle note finora inviate al Comune di Messina ed al Comitato, nominare nell'immediato un commissario sostitutivo, e concludere la questione con la celebrazione del Referendum, dando finalmente voce ai cittadini del territorio che da troppo tempo ormai aspettano di poter liberamente esercitare la loro scelta, attraverso il più sacro diritto previsto in una democrazia, il voto.

Ulteriori informazioni ed approfondimenti in merito si possono trovare sul sito internet del Comitato Montemare Comune al seguente indirizzo:

http://comitatomontemarecomune.it/index.php/15-in-evidenza/127-news-il-comune-di-messina-vuole-rinviare-ancora-una-volta-lo-svolgimento-del-referendum-il-comitato-chiede-alla-regione-l-immediato-intervento-del-commissario-sostitutivo

Montemare Comune. Il Comune di Messina vuole rinviare ancora lo svolgimento del Referendum. Il Comitato chiede alla Regione l’immediato intervento del commissario sostitutivo.
Castanea delle Furie: Incontro fra il Movimento e l’Associazione “Giovanna D’Arco”. Prende il via un nuovo rapporto di collaborazione e disponibilità reciproca.
Castanea delle Furie: Incontro fra il Movimento e l’Associazione “Giovanna D’Arco”. Prende il via un nuovo rapporto di collaborazione e disponibilità reciproca.

Si è tenuto ieri pomeriggio un primo incontro conoscitivo e di confronto reciproco fra il Movimento Casali di Tramontana ed una rappresentanza della "Giovanna D'Arco", associazione che opera attivamente da circa trent'anni, in particolare a Castanea, ma che è riuscita nel tempo a coinvolgere nelle proprie diverse iniziative ed attività, presepe vivente in testa, anche altri villaggi limitrofi ed altre associazioni presenti sul territorio.

E' stato un incontro sobrio, schietto e diretto, nel corso del quale è stato possibile analizzare, valutare e discutere anche è soprattutto del complicato e complesso rapporto fra le associazioni ed il territorio, con particolare riferimento al villaggio di Castanea, ma anche dei problemi relativi ai rapporti fra le diverse associazioni del circondario.

Lo spunto, come sempre, è stata la presentazione ai rappresentati della Giovanna D'Arco del progetto di unione intanto ideale, ma poi anche concreta e fattiva, fra i cittadini residenti nei villaggi e nelle contrade, che da due anni a questa parte il Movimento porta avanti per il bene, la crescita e lo sviluppo di tutto il territorio dei Casali di Tramontana.

Il Presidente della "Giovanna D'arco", Tonino Spanò, ma anche gli altri intervenuti parte della medesima associazione, hanno sottolineato il grande impegno profuso per il territorio da parte loro per superare nel tempo barriere e steccati che creano divisioni e distanze ragionando già semplicemente del singolo paese di Castanea, ma anche di alcune importanti e riuscite collaborazioni realizzate fra le Associazioni presenti nel villaggio su loro proposta.

Nel corso della discussione, si sono dunque cercati e trovati i possibili punti di convergenza tra gli obiettivi dei due sodalizi, comprendendo e concordando infine sull'opportunità reciproca e sul vantaggio per il villaggio di Castanea, ma non solo, di avviare un percorso di maggiore conoscenza e collaborazione fra le due Associazioni.

Il primo tangibile passo di questa nuova collaborazione è la messa a disposizione da parte della "Giovanna D'arco" dei propri locali per ospitare riunioni e incontri di gruppo tematici, proposti dal Movimento Casali di Tramontana., cosi come è puntualmente avvenuto anche con le altre Associazioni del territorio finora incontrate, e con le diverse Parrocchie.

Questo, sarà naturalmente anche il terreno di confronto e collaborazione con chi, già componente della Giovanna D'Arco, vorrà in futuro collaborare attivamente ai progetti ed alle iniziative curate dal Movimento, anche al di fuori del villaggio di Castanea delle Furie.

Uniti si vince…!!!

Castanea delle Furie: Incontro fra il Movimento e l’Associazione “Giovanna D’Arco”. Prende il via un nuovo rapporto di collaborazione e disponibilità reciproca.
Salice: Nuovo incontro del Movimento Casali di Tramontana con gruppi ed associazioni del villaggio.
Salice: Nuovo incontro del Movimento Casali di Tramontana con gruppi ed associazioni del villaggio.

Si consolida il rapporto di collaborazione fra il Movimento Casali di Tramontana con i gruppi ed associazioni operanti nel villaggio di Salice. Punto di incontro ormai stabile e parte attiva di questo sodalizio, la Parrocchia di Santo Stefano Juniore guidata da Padre Peter Devadas, il quale, oltre a mettere a disposizione delle attività del Movimento tutti i locali parrocchiali utilizzabili, è stato partecipe attivo agli incontri finora tenuti.

Questo nuovo positivo e propositivo appuntamento, ha permesso ieri di approfondire e chiarire ulteriormente agli intervenuti le finalità ed il modo di operare del Movimento in favore del territorio e dei cittadini, sempre con lo scopo primario e fondamentale di far crescere intanto in ciascuno la consapevolezza e la voglia di sentirsi, sempre di più, parte di una comunità consapevole e coesa.

Lo scopo finale è sempre lo stesso, creare nuove possibilità e nuovi scenari per lo sviluppo comune e condiviso del nostro bellissimo comprensorio e di tutti i nostri villaggi, denominato storicamente, nel suo insieme, Casali di Tramontana.

Si prosegue dunque con il progetto promosso dal Movimento Casali di Tramontana anche con Salice ed i suoi abitanti.

Prossimo appuntamento previsto nel villaggio, quello con la Banda di Salice ed i suoi componenti e rappresentanti, concordato ieri con il suo Presidente Andrea Gullì, già Socio e componente attivo anche del Movimento.

Uniti si vince…!!!

Salice: Nuovo incontro del Movimento Casali di Tramontana con gruppi ed associazioni del villaggio.
Castanea delle Furie: Prima riunione del neocostituito Nucleo Tecnico, ramo operativo del Gruppo Tecnico del Movimento, nato per rispondere meglio alle criticità del territorio.
Castanea delle Furie: Prima riunione del neocostituito Nucleo Tecnico, ramo operativo del Gruppo Tecnico del Movimento, nato per rispondere meglio alle criticità del territorio.

Si è svolta ieri la prima riunione operativa del neonato Nucleo Tecnico, ramo operativo e specializzato del Gruppo Tecnico del Movimento Casali di Tramontana. Non un doppione dunque e nemmeno un'inutile complicazione alle attività del Gruppo stesso, ma un nuovo strumento, tecnicamente e professionalmente organizzato per rispondere più prontamente alle esigenze e criticità del territorio.

La sua costituzione è avvenuta a conclusione della precedente riunione del Gruppo Tecnico tenuta lo scorso 19 settembre sempre a Castanea, nel corso della quale, sono stati individuati e si sono proposti i nomi dei componenti di questo nucleo specializzato di esperti e/o professionisti in ambito delle infrastrutture ed impianti di servizio pubblico presenti sul territorio.

Si tratta nello specifico, al momento, dell'Ingegnere Nicola Lembo (già referente del Gruppo Tecnico), gli Ingegneri Gianpiero Venuti e Giovanni Raineri, del Geometra Gianfranco Costanzo e del Perito Industriale Mario Bisazza.

A questi, si sono aggiunti, per consulenze e specifici interventi, l'Architetto Franco Gerbasi ed il Geometra Giorgio Argurio.

Si tratta naturalmente di Soci del Movimento che intendono mettere a disposizione dei cittadini e delle criticità del territorio, gratuitamente, il loro tempo e la loro professionalità, in favore, sempre e comunque, delle finalità concrete ed ideali perseguite dal Movimento stesso.

Il riferimento esterno di interfaccia rimane per i Soci, sempre e comunque, il Gruppo Tecnico, con il quale bisogna interfacciarsi per discussioni tematiche, approfondimenti e/o segnalazioni di varia natura sui temi riguardanti le criticità del territorio.

Da questo punto di vista dunque, il Gruppo Tecnico, acquisirà sempre maggiore importanza, considerando la crescente rilevanza che acquisiranno i possibili interventi in favore del territorio che potranno essere messi in campo grazie al lavoro svolto dal nuovo Nucleo Tecnico.

L’impegno del Movimento Casali di Tramontana nei confronti del territorio continua dunque e si rafforza sempre di più, grazie all’apporto di nuove idee e di nuovi Soci, che sono sempre e comunque il vero motore e la vera risorsa dello stesso.

Per questo, è importante la partecipazione attiva e l’adesione da parte di tutta la cittadinanza dei nostri villaggi, nessuno escluso.

Ogni cittadino, in rete con gli altri e secondo le proprie capacità e competenze, può fare la differenza nella difesa e nello sviluppo del territorio.

Uniti si Vince…!!!

Castanea delle Furie: Prima riunione del neocostituito Nucleo Tecnico, ramo operativo del Gruppo Tecnico del Movimento, nato per rispondere meglio alle criticità del territorio.
San Saba: Proseguono gli incontri del Gruppo Informazione del Movimento Casali di Tramontana, per la campagna informativa, per Soci e cittadini, sul Referendum Montemare.
San Saba: Proseguono gli incontri del Gruppo Informazione del Movimento Casali di Tramontana, per la campagna informativa, per Soci e cittadini, sul Referendum Montemare.

Prosegue la campagna informativa del Movimento Casali di Tramontana, indirizzata principalmente ai Soci, ma anche ai cittadini che intendano liberamente intervenire, sul tema che riguarda il prossimo evento referendario che interesserà, in particolare, i nostri villaggi e tutti i residenti nell'area geografica compresa all'interno dei vecchi confini delle ex XII e XIII Circoscrizione.

L'argomento è di fondamentale importanza per il futuro del nostro territorio, e la discussione e la valutazione sulla libera scelta di voto dei cittadini deve essere fatta nel merito, documentandosi bene e con dati alla mano.

Questo Referendum rappresenterà un opportunità unica ed irripetibile per la comunità dei nostri villaggi, e dunque non deve assolutamente essere sprecata e buttata via a causa magari di una cattiva informazione o di immotivate paure che possono venire fuori in ciascuno di noi.

Non si tratta di una salto nel buio, al contrario, possiamo decidere insieme di far intraprendere al nostro territorio un percorso nuovo che rivoluzionerà davvero il nostro futuro, fornendo al nostro territorio prospettive di sviluppo mai viste prima in passato, e che solo così potremo raggiungere.

Il Garante di tutta l'operazione sarà, sempre e comunque, la Regione Siciliana che ha valutato e validato positivamente il Progetto, autorizzato il Referendum, e che ci accompagnerà, in caso di vittoria referendaria, fino alla concreta costituzione del nuovo Comune, reso funzionante ed operativo da tutti i punti vista sia strutturali che amministrativi.

Dopo, con libere elezioni amministrative, i cittadini potranno scegliere e decidere chi sarà, fra i canditati a Sindaco e per il Consiglio, che inizierà a guidare le sorti future del Comune Montemare.

Fino ad allora, tutto sarà gestito dalla Regione Siciliana attraverso un Commissario ad acta, e tutti i servizi attualmente garantiti dal Comune di Messina (fornitura idrica, trasporti, ecc.), continueranno ad essere regolarmente erogati.

Naturalmente la voce ufficiale e qualificata sull’argomento è sempre e comunque quella del Comitato Montemare Comune, sul sito internet del quale, comitatomontemarecomune.it, si possono trovare tutte le informazioni e l’aggiornamento relativo alle vicende che riguardano il Progetto Montemare, l’imminente Referendum e l’avvio della campagna referendaria che il Comitato certamente metterà in campo nel momento in cui sarà ufficializzata la data del Referendum stesso.

Uniti si vince…!!!

San Saba: Proseguono gli incontri del Gruppo Informazione del Movimento Casali di Tramontana, per la campagna informativa, per Soci e cittadini, sul Referendum Montemare.
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow

Unisciti a noi!

Vogliamo dare un contributo concreto al nostro territorio. Compila il modulo per sapere come!

(Facciamo circolare le notizie sul territorio. Solo gli amministratori possono scrivere. Le giuste notizie, niente notifiche indesiderate).