Chi siamo

 

 

 

Il Movimento nasce e si sviluppa ad opera di singoli liberi cittadini residenti nel comprensorio territoriale di quelli che anticamente venivano considerati e denominati, i Casali di Tramontana della Città di Messina, ed ai quali oggi, anche tramite questa iniziativa, si vuole venga ridata maggiore dignità ed attenzione.

Si tratta dunque di una iniziativa a carattere civico, apartitica e senza scopo di lucro, che prende forma e trae origine dalla nostra stessa comunità, dalle sue esigenze, dai suoi disagi, dalle sue aspettative ed infine anche dalla aspirazione e dalla visione in un futuro più consapevole e ricco di opportunità.

Organigramma

Per il suo funzionamento e piena operatività, il Movimento è organizzato in forma di Associazione ed è composto dai seguenti organi e relative cariche:

Ufficio di presidenza

Presidente

Giandomenico Arena

Vicepresidente

Santi Gervasi Ferrara

Segretario

Giovanni Ammendolia

Tesoriere

Giuseppe Cardile

Il Consiglio Direttivo, costituito al momento, oltre che dai membri dell’Ufficio di Presidenza, anche dai seguenti Consiglieri:

Francesco Albano - Domizia Arena - Giorgio Argurio - Rosario Biancuzzo - Alessandro Celi - Gaetano Costa - Marlene Feminò - Nicola Lembo - Massimiliano Milazzo -  Daniele Pitale.

            I Soci, attualmente presenti in numero di oltre 50 aderenti iscritti.

Il movimento

Il Movimento nasce e si sviluppa ad opera di singoli liberi cittadini. Scopri di più su come nasce e come vuole operare sul territorio

Gruppi di lavoro

Vero cuore e motore del Movimento, i gruppi tematici di lavoro, sono stati creati proprio in quanto necessari a rendere pienamente operativo sul territorio il Movimento.

Gli obiettivi

Scopo del Movimento è quello di formare, sviluppare, incentivare e salvaguardare l’identità territoriale, culturale, sociale e politica; gli interessi civici diffusi e generali

Unisciti a noi!

Vogliamo dare un contributo concreto al nostro territorio. Compila il modulo per sapere come!

(Facciamo circolare le notizie sul territorio. Solo gli amministratori possono scrivere. Le giuste notizie, niente notifiche indesiderate).